"Che cosa c'è che non va in te? Ma non riesci proprio a far bene niente?" mi disse severamente mio padre mentre salivamo i gradini del palazzo di giustizia. Ero inciampata, rischiando di cadere. Avevo sedici anni, e stavamo andando in tribunale perchè mi ero resa colpevole di un piccolo incidente fra motorini. Mio padre era comprensibilmente irritato con me, ma sembrava qualcosa di più di semplice collera. Covava un profondo e intenso risentimento nei miei confronti. ... Non avevo bisogno di un giudice che mi proclamasse colpevole: mio padre aveva già fatto tutto lui. ...

 

... Quali messaggi hai ricevuto nella tua infanzia? Ti sei sentita stupida, bruttina, non amata, in qualche modo inaccettabile?... Quali messaggi su te stessa hai raccolto a scuola? Eri una delle ragazze più popolari oppure ti sei sentita emarginata dal gruppo?...

 

... I problemi di autostima sono gli esiti più comuni della programmazione negativa dell'infanzia. Le bambine piccole che vengono criticate, rimproverate, assillate e trascurate specialmente da padre, hanno molte probabilità di crescere con un'autostima bassa o instabile...

 

... La mancanza di una buona autostima emerge già nelle nostre conversazioni. Qualcuno ci fa un complimento e noi ci schermiamo. "Questo vecchio vestito? Non è niente di speciale". Qualcuno ci elogia e noi attenuiamo "In realtà non è stato davvero granchè" oppure "Non sarei riuscita senza l'aiuto di..." 

   

da: B.J. Gallagher. Perchè non faccio le cose che mi fanno bene? 
Casa Editrice Corbaccio. 2011, Milano.

Noi donne sappiamo quasi sempre cosa dobbiamo fare. Ma spesso non lo facciamo.
In questo libro B.J. Gallagher ci aiuta a riconoscere i segnali che la nostra mente e il nostro corpo ci inviano e a modificare nel quotidiano il nostro modo di agire per imparare a prenderci cura di noi stesse.

http://www.corbaccio.it/scheda.asp?editore=Corbaccio&idlibro=7087&titolo=PERCHE'+NON+FACCIO+LE+COSE+CHE+MI+FANNO+BENE%3F

 

 

Ultimo aggiornamento ( Domenica 27 Novembre 2011 09:39 )