... Il tempo - quando viene braccato come un bandito - si comporta come tale; sarà sempre in un altro Paese o in un'altra stanza, cambierà nome e colore di capelli per seminarti, uscirà furtivo dalla porta sul retro del motel proprio mentre tu stai facendo irruzione nell'atrio sventolando un mandato, e lascerà solo una sigareta accesa nel portacenere per beffarsi di te.

A un certo punto dovrai fermarti tu, perchè lui non lo farà.

Dovrai ammettere che non riesci a prenderlo. E poi capire che non devi prenderlo.

A un certo punto, come continua a dirmi Richard, devi mollare, sederti e restare ferma per permettere alla serenità di venire da te.

... La decisione di mollare, naturalmente, fa paura a chi, come me, crede che il mondo giri solo grazie a una leva che noi azioniamo personalmente, e che se lasciassimo andare questa leva, anche solo per un istante, insomma... sarebbe la fine dell'universo. Ma cerca di lasciarla andare, Senza Fondo... Il messaggio che ricevo è questo. Siedi tranquilla e sospendi questa tua incessante partecipazione.

... Perchè sei così sicura che la tua microgestione del mondo sia essenziale? Perchè non lasci perdere?

 

 


MANGIA PREGA AMA 

ELIZABETH GILBERT

Parte II - India - Trentasei capitoli sulla ricerca della devozione

RIZZOLI

http://rizzoli.rcslibri.corriere.it/libro/1560_mangia_prega_ama_gilbert.html

 

 

 

 

 

 


 

Ultimo aggiornamento ( Domenica 03 Febbraio 2013 16:43 )